Il nucleo essenziale del carisma dell’Istituto

 è  “volontà di Dio, bene delle anime”

che si concretizza nelle diverse forme di apostolato (scuole, ospedali …). (Direttorio, 4)

La dimensione educativa del carisma del nostro Istituto s’inserisce nella missione stessa della Chiesa

che esige la comunicazione della vita attraverso la vita (cfr VC 96).

Noi religiose, in quanto educatrici, siamo veicolo della cultura della vita

attraverso un’opera di mediazione della cultura della fede ai diversi destinatari (cfr VC 98).

Questo ci ricorda il valore educativo della vita consacrata, che è scuola alla sequela di Cristo.

Siamo chiamate a lasciarci trasformare dalla grazia di Dio e a conformarci al Vangelo (cfr VC 105):

«Imparate da me…» (Mt 11, 29), perché la vita consacrata è radicata negli esempi dell’insegnamento di Cristo. (Direttorio, 1)

 

 La spiritualità dell’Istituto è carmelitana e scrilliana.

Carmelitana, perché profondamente cristocentrica e mariana. La consacrazione a Maria è il cuore della nostra spiritualità.

Scrilliana ha come centro il Cristo sofferente.

La Madre Scrilli ha interiorizzato questo mistero meditando fin da piccola la passione di Gesù

guidata dalla sua maestra spirituale, la carmelitana S. Maria Maddalena de’ Pazzi,

la quale nutrì una profonda devozione alla passione di Gesù. (Direttorio, 10)